Agevolazioni fiscali per l’energia elettrica. Come farne richiesta?

Gen 28, 2019 Etruenergy Agevolazioni, Bonus, Consigli, Energia elettrica, Gas, Notizie, Novità, Prezzi Nessun commento

Come abbiamo visto nel precedente articolo, alcune forniture gas hanno diritto a delle agevolazioni fiscali che rendono meno pesante la bolletta.

L’energia elettrica, invece, ha dei criteri diversi per accedere alle facilitazioni offerte dall’autorità in base all’uso che se ne fa.

Le forniture sono soggette a due tipi di tassazione:

  • Accisa (imposta erariale sul consumo – Decreto Legislativo 26/10/1995 n. 504): si paga in base alla quantità di energia che viene consumata e si può dividere in usi domestici o usi diversi.
  • IVA (imposta sul valore aggiunto – P.R. 26/10/1972 n.633 ): si applica al costo totale della bolletta con tutte le componenti inclusa l’accisa e si distingue in usi domestici o altri usi.

Per entrambe le imposte sono previste delle agevolazioni od esenzioni in base al settore merceologico o alla categoria.

 

 

IVA AL 10% PER AZIENDE

Le aziende che hanno accesso all’agevolazione dell’iva al 10% sono:

  • Imprese manifatturiere individuabili attraverso il codice ATECO
  • Imprese agricole -> è necessario avere un contratto di fornitura ad uso agricolo.
  • Imprese estrattive, imprese poligrafiche e simili.
  • Aziende che utilizzano l’energia elettrica per scopi domestici come ad esempio scuole, orfanotrofi, case di riposo ecc.
  • Consorzi di bonifica ed irrigazione.

ESENZIONI SULL’IVA

I soggetti che sono completamente esenti da IVA hanno il privilegio di potere non pagare l’imposta sul valore aggiunto (0%) e sono:

  • Consolati e rappresentanti diplomatici,
  • Organizzazioni internazionali riconosciute,
  • Forze armate degli stati NATO,
  • Esportatori abituali .

ESCLUSIONI SULL’ACCISA

Le imprese che possono non pagare le accise sull’energia elettrica appartengono a distinti settori merceologici:

  • Riduzione chimica, processi elettrolitici o metallurgici (con codice ATECO DJ27)
  • Processi elettrolitici metallurgici (con codice ATECO DI26)
  • Aziende che, per realizzare i propri prodotti, hanno un consumo di energia tale che il costo incide più del 50% sul prodotto finito.

ESENZIONI SULL’ ACCISA

Le imprese che hanno diritto all’esenzione sull’accisa sono:

  • Imprese che producono energia elettrica
  • Attività delle linee ferroviarie e linee di trasporto impiegate per passeggeri e trasporto merci (urbano e interurbano)
  • Opifici industriali con consumo superiore a 1.200.000 kWh mensili.

COME FARE RICHIESTA

La procedura per inoltrare la richiesta per le agevolazioni fiscali sull’energia elettrica è simile a quella che abbiamo spiegato in dettaglio per il gas.

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali, una volta appurato di averne effettivo diritto, è necessario presentare una richiesta scritta al proprio fornitore. La richiesta risulta valida fino alla sua revoca. Nei moduli devono essere indicati i dati della fornitura in oggetto (indirizzo del punto di prelievo, Partita Iva o Codice Fiscale, codice POD identificativo del contatore), i dati del richiedente ed una copia del documento in corso di validità, più eventuali allegati.

 

Pensi di avere diritto alle agevolazioni fiscali ma non sai come verificare? Contattaci e noi esamineremo il tuo caso assistendoti durante l’invio della richiesta!